-

-
La creazione ed il riciclaggio del denaro-fantasma invisibile ai bilanci bancari

lunedì 28 dicembre 2015

MONETA SOVRANA: La Svizzera pronta al referendum

La Svizzera pronta al referendum contro le banche

http://www.milanofinanza.it/news/la-svizzera-pronta-al-referendum-contro-le-banche-201512281043503585


La Svizzera pronta al referendum contro le banche

In Svizzera si terrà un referendum per consentire alla sola Banca centrale la creazione di moneta. Il governo federale svizzero ha reso noto che sono state raccolte le 100.000 firme necessarie per consentire il referendum, che dovrà essere indetto entro 18 mesi. L'iniziativa è del Movimento svizzero per la moneta sovrana, che l'ha denominata, in italiano ticinese, "Moneta intera". Come spiega il Movimento, la moneta intera è il denaro messo in circolazione dalla Banca nazionale, che comprende solo le monete e le banconote. Questi mezzi legali di pagamento costituiscono però solo il 10% del denaro in circolazione, mentre il 90% è denaro elettronico che le banche creano quando aprono linee di credito.

Il Movimento svizzero per la moneta sovrana ha proposto il referendum perché ritiene che la creazione di denaro da parte delle banche private sia contro l'articolo 99 della Costituzione federale ("il settore monetario compete alla Confederazione"). "Con l'introduzione della moneta intera", spiega il Movimento, "le banche non possono più creare denaro per conto proprio, ma solo prestare denaro che hanno ricevuto a disposizione dai risparmiatori, da altre banche o, quando necessario, dalla Banca nazionale. Le banche non hanno più un indebito vantaggio nei confronti degli altri attori del mercato, perché non possono più creare denaro loro stesse".

Secondo il Movimento, "a partire dall’introduzione della moneta intera, su tutti i conti che servono al traffico dei pagamenti si trova solo denaro elettronico garantito dalla Banca nazionale. La banca deve gestire questi conti come dei depositi titoli. Il denaro appartiene al titolare del conto e non va perso in caso di fallimento di una banca, ma non vengono pagati interessi. Chi preferisce ricevere interessi anziché avere denaro sicuro può, come finora, affidare il suo denaro alla banca tramite un conto risparmio o altre forme di investimento, contro interessi".

Nessun commento:

Posta un commento