-

-
Come evitare il riciclaggio del denaro-fantasma invisibile ai bilanci bancari

mercoledì 21 novembre 2018

Sovranità e democrazia: scateniamo la risonanza

Sovranità e democrazia
http://www.freecriticalthinking.org/daily-pickings/2821-sovereignty-and-democracy


Cosa significa essere umano? A parte l'ideologia religiosa, noi siamo esseri sovrani, con il diritto all'autodeterminazione, co-dipendenti l'uno dall'altro, dalla nostra ecologia e dall'universo. Questo è tutto.

Memori di questo, qual è stata la nostra esperienza sin dalla nascita e dall'emergere della gerarchia istituzionale? La nostra sovranità è stata negata, inizialmente attraverso il dispotismo manifesto e, da ultimo, attraverso un condizionamento e un controllo sempre più pervasivi. Quindi quale parte gioca la "democrazia" in tutto questo?

Ai tempi dei re e dei despoti, il sovrano aveva bisogno del sostegno delle persone più potenti e influenti nel suo regno e così la piramide del potere iniziò ad evolversi. Pochi nella corte del sovrano erano in grado di minacciare direttamente il sovrano, ma alcuni potevano e ricevevano sufficiente sostegno tra i loro pari per sfidare il sovrano dominante e assumere il controllo. È così emersa la pratica inevitabile di intrighi, inganni e manipolazione dove i vari giocatori si contrapponevano per il potere, mentre i beni comuni (territorio e risorse) sono stati progressivamente requisiti e distribuiti come incentivi per mantenere quelli all'interno della corte che erano leall al sovrano.

Arrivano i banchieri. I governanti hanno sempre avuto bisogno di denaro per rimanere al potere, per non parlare di aumentarlo e i banchieri hanno (e possono creare) denaro. I banchieri prestano volontariamente denaro ai governanti in cambio di profitto e il potere: il potere di acquisire più ricchezza (terra e le risorse) attraverso lo sfruttamento del debito e la competenza esclusiva sulla creazione di moneta per comprare favori al fine di plasmare il regno per il proprio beneficio. Il problema era / è, i dèspoti muoiono (o vengono uccisi) ed i loro debiti muoiono con loro; qualsiasi governante successivo avrebbe ripudiato i prestiti come illegittimi - le banche non controllavano i militari e di conseguenza mancavano i mezzi per far rispettare i pagamenti.Le famiglie bancarie non solo prestarono denaro al sovrano, ma prestarono anche alla corte del governatore: i contendenti per il potere e gli influencer chiave, es. quelli con accesso alle leve del potere. 

 Prima della democrazia, i principali influenzatori erano il clero, la nobiltà locale e l'esercito. I banchieri perfezionarono anche l'arte dello spionaggio e dell'inganno. Non dimentichiamo che queste dinastie bancarie sono internazionali, prestando denaro ad entrambe le parti durante la guerra, estraendo la loro "fetta di carne". Così l'elite strutturale cominciò a prendere forma.

 Quando hai raggiunto così tanto potere ma sai che le tue fortune e la tua vita possono essere cancellate dal prossimo sovrano, come garantisci la tua vita, il tuo potere e la tua ricchezza? Democrazia! Sotto la democrazia i debiti vengono raramente ripudiati e le tasse servono per pagare gli interessi sul debito pubblico indipendentemente dalle altre necessità del tesoro. "Tesoro" è un'inversione; "Debitore" sarebbe più preciso; il denaro nazionale è controllato dai banchieri e non dal governo.

 Ed è così che noi elettori siamo diventati involontariamente complici dei crimini economici dell'Elite Strutturale: usura e furto dei beni comuni. L'ignoranza non è difesa dalla legge perché il sistema giudiziario è una gerarchia istituzionale corrotta che risponde all'Elite Strutturale.I governanti (ed i loro burattinai, i banchieri) avrebbero solo permesso alla democrazia di diffondersi fino al limite del diritto di voto. I banchieri usano il loro potere e la loro ricchezza per modellare i risultati delle elezioni finanziando e sostenendo i candidati per il parlamento attraverso i media mentre corrompevano direttamente l'elettorato con prestiti, denaro e favori.Per tutto il tempo, i banchieri hanno continuato ad infiltrarsi e colonizzare le leve del potere e, dal 20esimo secolo, hanno il controllo della politica, dell'economia e del complesso militare-industriale-mediatico-accademico (MIMAC) negli Stati Uniti (nuovo impero) e in Gran Bretagna (vecchio impero).

 Fu allora che il nostro condizionamento, il sottomettersi all'autorità e l'abdicazione della responsabilità per noi stessi e tra l'uno con l'altro, entrò in una nuova fase: l'era delle "pubbliche relazioni" ovvero della propaganda. La propaganda si estende oltre il mondo accademico, i media sociali e il mainstream, pervadendo quasi ogni aspetto della nostra vita; in realtà siamo sottoposti a una costante raffica di condizionamenti sociali e strategie di modifica del comportamento. 

Non c'è più alcun bisogno di corrompere direttamente l'elettorato; ogni partito cerca di fare appello alla varietà di risposte condizionate promosse dalla propaganda, facendo promesse che non possono mantenere. Dove ci sono due partiti principali o blocchi di potere, ciascuna parte è sostenuta dal proprio gusto di propaganda e le persone votano secondo le loro preferenze ideologiche, nella convinzione sbagliata che il loro voto farà la differenza - non lo farà. 

 Nel frattempo, ci stiamo divertendo a morte mentre assorbiamo le bugie che distolgono la nostra attenzione dalla nostra realtà: siamo allevati come bestiame domestico.Ci è stata negata la nostra sovranità.

Non ci è stata negata solo la nostra sovranità, ma noi continuiamo a votare, inconsapevolmente, per la rimozione dei pochi resti rimasti di sovranità personale, nella vana speranza che le nostre vite e le vite di altre persone miglioreranno. Ma non lo faranno. 

 La diminuzione dell'affluenza alle elezioni dimostra che un numero in crescita di persone è scontento o marginalizzato dal processo di voto, nonostante i media e la pressione sociale per persuaderci a votare, votare e votare di nuovo. 

La vita, per una percentuale crescente della popolazione in Occidente, è diventata progressivamente più difficile negli ultimi quattro decenni. A seguito della seconda guerra mondiale gli standard di vita migliorarono, visibilmente ma solo temporaneamente, poiché il "contratto sociale" iniziava a condividere parte della ricchezza in modo più equo. Nel Regno Unito, Winston Churchill, il presunto "salvatore della Gran Bretagna", fu cacciato senza troppe cerimonie nel 1945 e sostituito da un governo laburista che introdusse lo stato sociale.

 Nel frattempo, l'espansione dell'offerta di moneta e la propaganda creavano un'illusione di ricchezza e prosperità che si accumulava inizialmente verso quelli più in alto nella piramide sociale e poi verso altri più in basso negli strati all'interno delle popolazioni nazionali dell'impero, Stati Uniti e Regno Unito.Nei decenni successivi, questo processo si è propagato nei paesi più lontani del globo, i paesi in via di sviluppo sono diventati beneficiari della tecnologia e della ricchezza occidentali, creando infrastrutture che sono state trasferite "offshore".  
Un numero crescente di nazioni in via di sviluppo ora sente gli effetti avversi del nuovo "miracolo economico": la privatizzazione dei beni pubblici da affittare ai contribuenti a prezzi sempre più alti per finanziare il debito sottostante sui soldi creati dalle banche, ovvero: The Shock Doctrine

 Disuguaglianza, distruzione ambientale e conflitti hanno tutte le loro radici nei tre difetti fondamentali: usura, furto dei beni comuni, gerarchia istituzionale.thisIsACauseINVERT600.JPG
 

Il potere dell'elite strutturale non solo si è affermato, ma ha esteso la sua portata economicamente, psicologicamente, geopoliticamente e socialmente. Oggi le conseguenze negative del potere concentrato nell'elite strutturale si riflettono in disuguaglianze esponenziali, degrado ambientale e conflitto globale. Il nuovo campo di battaglia per le nostre menti e la nostra sovranità sono i social media.

Regole per Twitter


 Queste regole sono un quadro suggerito per l'utilizzo dei social media nel contesto del pensiero critico e dell'apprendimento co-creativo.I social media, come molte tecnologie e Internet stessa, sono un'arma a doppio taglio, uno strumento di controllo e manipolazione di massa. Tuttavia, può anche essere efficace raccogliere e filtrare le informazioni per favorire una comprensione condivisa della realtà.Il Pensiero Critico "fa" solo Twitter e lo usa principalmente per condividere informazioni e la sua analisi dell'economia politica e le sue conseguenze.  

Una spiegazione più dettagliata di come usiamo Twitter è qui: Twitter, perché seguiamo così pochi utenti ? 

Se immaginiamo tutte le numerose e diverse persone che condividono informazioni e cercano risposte, possiamo apprezzare rapidamente, se comprendiamo il potere dell'apprendimento co-creativo, che abbiamo già gli ingredienti per cambiare il mondo in meglio.

 Per prima cosa il nostro pensiero potrebbe essere: "formiamo un movimento", ma dobbiamo ricordare il problema della scala dimensionale: un'autentica democrazia, come l'apprendimento co-creativo e il vivere, non si adatta bene.  

L'economia politica non può essere pianificata e diretta centralmente - abbiamo visto i fallimenti dei "piani quinquennali" sia nella Cina comunista che nell'Unione Sovietica - ma può auto-organizzarsi, emulando processi naturali.La gerarchia istituzionale è il difetto politico che ci ha portato in questo pasticcio; non ci libererà mai dalla schiavitù.

 Ma l'apprendimento co-creativo può liberarci. Se combiniamo la conoscenza collettiva e la saggezza di tutte queste persone, sviluppando relazioni all'interno e tra circoli di fiducia (di una dozzina di persone - vedi qui Scala) creeremo una comprensione condivisa dell'economia politica che risuonerà ben oltre il confine riconoscibile di quelli che sanno di essere nati in servitù. 

 Questa risonanza farà precipitare un cambiamento nella coscienza umana che trasformerà la società.Queste regole offrono linee guida logistiche per concentrarsi e accelerare questo processo, ad es. massimizzare l'effetto del tuo sforzo.

    
• Twittare periodicamente newsletter - se ne avete una;

    
• Segui solo quelli che aggiungono una prospettiva diversa al mondo e mantieni questo numero al minimo. A seconda di quanto tempo hai, per formare relazioni basate sulla fiducia, seguire una dozzina è probabilmente più che sufficiente, ma dato che alcuni twittano raramente, il doppio di quel numero è probabilmente il numero massimo che puoi seguire e rispondere efficacemente con informazioni, es. 24;

    
• Non preoccuparti del numero di follower che hai, guarda la diversità. Se quello che stai dicendo risuona con le persone indipendentemente dalla loro razza, genere, ideologia o background, significa che probabilmente stai condividendo informazioni e analisi che aiutano a creare una comprensione condivisa della nostra realtà;


Se seguiamo i principi e il processo di CoCreative Learning, raggiungeremo questa comprensione condivisa prima piuttosto che dopo. Abbiamo tutto ciò di cui abbiamo bisogno, a nostra disposizione per prosperare in un'ecologia abbondante come esseri umani sovrani; tutto ciò che dobbiamo fare è parlare con "l'altro".