-

-
Come evitare il riciclaggio del denaro-fantasma invisibile ai bilanci bancari

lunedì 12 dicembre 2011

MANOVRA "SALVA-ITALIA" ANTICOSTITUZIONALE


GOVERNO. SCILIPOTI (MRN): MANOVRA "SALVA-ITALIA" ANTICOSTITUZIONALE

Roma, 12/12/2011. "E' un fatto gravissimo che i commi dal 14 al 22 dell'art.23 del DDL 4829 (manovra salva-Italia) di conversione del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, affidano alla Legge la decadenza degli organi elettivi delle province, non tenendo conto della gerarchia delle fonti". Così l'On. Scilipoti, in riferimento alla sostanziale soppressione dell'ente provincia operata con il disegno di legge 4829. "Con il beneplacito del capo della maggior forza dell'ex opposizione On. Bersani e del Presidente della Camera dei Deputati On. Fini - prosegue il leader del MRN -  con questo DDL vengono violati: l'art.114 della Costituzione (La repubblica è costituita dai Comuni, dalle Province..); l'art. 138 (Le leggi di revisione della Costituzione e le altre leggi costituzionali sono adottate da ciascuna Camera con due successive deliberazioni.); l'art 1 (l'Italia è una repubblica democratica. la sovranità appartiene al popolo.)". "La provincia è un ente costitutivo della Repubblica, come previsto dalla Costituzione alla Parte  II, Titolo V (Le regioni , le Province, i Comuni) - conclude l'On. Scilipoti - la cosiddetta manovra "salva-Italia" è, dunque, incostituzionale. Ecco un'altra motivazione per cui voterò contro tale manovra".

Nessun commento:

Posta un commento