-

-
La creazione ed il riciclaggio del denaro-fantasma invisibile ai bilanci bancari

martedì 17 settembre 2013

Convegno: "Chi ha tradito la moneta europea"

Titolo "Chi ha tradito la moneta europea"

CONVEGNO DEDICATO ALLA MEMORIA DI N. IOPPOLO

26 Settembre 2013 ore 17.30
Associazione Culturale Cocciano 2004
P.zza Fulvio Nobiliore n°5 00044 Frascati

- 17.30 Accoglienza e Accredito Ospiti
- 18.00 Intervento del Dott.re N. Galloni dal titolo:
"Dopo Norvegia e Germania cosa ci aspettiamo per l'Italia e l'Europa?"
- 18.30 Intervento dell'Avv.to M. della Luna dal titolo:
"Europa e capitale finanziario: coerenza antipopolo o incoerenza demenziale?"
- 19.00 Intervento del Dott.re A. Leoncavallo dal titolo:
"L'essenza della moneta tra forma e sostanza"
- 19.30 Interventi dal pubblico
- 20.00 Chiusura

Moderatore: Alessandro Raffa blogger di NOCENSURA
(www.nocensura.com)

CONTATTI, ACCREDITI e INFORMAZIONI


Tel: 3891543683-3206455028
Email: alessio.leoncavallo@hotmail.it

Nino Galloni, economista ha collaborato con il Prof. Federico Caffè della facoltà di Economia e Commercio dell’Università di Roma e insegnato in diverse facoltà nazionali e straniere.
Già Direttore generale al Ministero del lavoro, attualmente sindaco effettivo dell’INPS.
Autore di numerosi libri tra cui: Prendi i tuoi soldi…e scappa? La fine della globalizzazione,
La moneta copernicana (con M. Della Luna), Il grande mutuo. Le ragioni profonde della prossima crisi finanziaria, Misteri dell’euro Misfatti della finanza, Chi ha tradito l'economia italiana?.

Marco Della Luna, avvocato, esercita da anni la professione forense. Laureato in psicologia a Padova è inoltre studioso di strumenti psicologici, economici e giuridici di dominazione sociale. Collabora con riviste come Tema, Il Consapevole, Nexus, Il Popolo, per cui ha scritto numerosi articoli, quali Magia ingegneristica; La Casta dei Pupi e le Banche dei Pupari; Debunking: fini, presupposti, metodi.
Autore di numerosi libri tra cui: Il Codice di Maya, Euroschiavi, Le Chiavi del Potere, Polli da Spennare, Basta con questa Italia.

Nessun commento:

Posta un commento